Il contraccolpo di Dazn

In queste ore infuria la protesta social dei telespettatori contro Dazn. Un inizio da brividi, non c’è che dire: l’emittente televisiva ha sbaragliato la concorrenza degli altri contendenti aggiudicandosi per i prossimi tre anni l’esclusiva di tutto il campionato di serie A. Ma come capita spesso in Italia con una struttura da lacrime agli occhi: i gonzi hanno pagato, una misera percentuale disdirà l’abbonamento, intanto i soldini sono stati incassati: questo conta nel business alla resa dei conti. Al di là dei discorsi moralistici, è incredibile la difficoltà per vedere una partita in streaming: il decoder, il modem, il segnale, il televisore in un certo modo, la connessione. E pensare che ieri pomeriggio ho ascoltato Inter-Genoa e Verona-Sassuolo senza alcun problema, ma non sapevo cosa stava accadendo intanto in rete

La sera mi sono messo a leggere i vari tweet e commenti su youtube, si resta senza parole. E’ davvero difficile riuscire a vedere bene una partita, ma soprattutto ci vuole un tecnico esperto per capire come fare per vederla senza avere le crisi di nervi ogni due minuti. Un tempo bastava attaccare la spina alla presa, accendere il decoder, sintonizzarlo e tac, vedevi la partita. Oggi è tutto tremendamente impossibile, anzi tutto quello che si può complicare va assolutamente complicato per rendere impossibile all’idiota che paga di poter avere un servizio degno di questo nome. E’ proprio un male atavico dell’Italia degli ultimi anni: complicare tutto, illudendoti con prezzi stracciati

Davvero felice quasi 10 anni fa di aver detto addio alla tv, di aver ripreso ad ascoltare il calcio alla radio dove la voce del cronista diventa i miei “occhi” in un racconto che mi fa immaginare alla perfezione quel che non vedo

Le proteste sono un buon motivo per rinvigorire il proprio ego con qualche like o retweet, per il resto domani si tornerà a pagare come si è sempre fatto. Alla fine della fiera Dazn ha vinto. E non parlo della gara dei diritti televisivi;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...